Recensione libro di Seth Godin ‘Questo è il marketing’

Recensione libro di Seth Godin ‘Questo è il marketing’

Illuminante analisi del marketing e dei personaggi che vi ruotano attorno

Il libro di Seth Godin ‘Questo è il marketing’ in due semplici concetti:

“Poiché siamo stati esposti così a lungo al marketing, lo diamo per scontato. Come il pesce che non percepisce l’acqua, non riusciamo a capire cosa realmente accade e non ci rendiamo conto di come ci cambi”.

e ancora: “È giunto il momento di scendere dalla giostra dei social media, che va sempre più veloce ma non arriva mai da nessuna parte. È giunto il momento di smettere di cercare di convincere con insistenza e di disturbare. È giunto il momento di smettere di fare spamming e di fingere di essere i benvenuti. È giunto il momento di smettere di realizzare roba mediocre per persone nella media sperando di poter far pagare un prezzo più alto di quello di un bene di prima necessità. È giunto il momento di smettere di implorare le persone perché diventino vostri clienti e di sentirvi a disagio per il fatto di far pagare il vostro lavoro. È giunto il momento di smettere di cercare scorciatoie e di iniziare a concentrarvi invece su un percorso lungo e sostenibile”.

Un libro che traccia un solco che divide passato e presente del marketing e che illumina il cammino da intraprendere: l’ho letto in due giorni e lo consiglio appassionatamente a tutti, ma proprio a tutti. Seth Godin, tra le mille altre cose, evidenzia l’educazione che dovrebbero avere gli addetti ai lavori rispetto al pubblico: un grande!

Seth Godin: “Questo è il marketing: Non puoi essere visto finché non impari a vedere”.

Per guardare il video di Marco Montemagno sul libro di Seth Godin CLICCA QUI

Per la pagina Amazon del libro

Scarica l’App!

.

.

.

.

.

tag: seth godin questo è il marketing, seth godin e marco montemagno, il guru del marketing seth godin, Ho letto il libro di Seth Godin ‘Questo è il marketing’, libro Seth Godin: “Questo è il marketing: Non puoi essere visto finché non impari a vedere”.