Social Media: strumenti a pagamento per le aziende

Social Media: strumenti a pagamento per le aziende

I social media sono ‘macchine da soldi’ per loro proprietari, i quali monetizzano le loro creature in molti modi diversi: ma per le aziende cosa rappresentano davvero?

L’abitudine ormai è radicata: molti imprenditori credono di fare cosa buona nell’affidare la comunicazione per mezzo dei social a loro stessi oppure all’amico dell’amico. Come può funzionare?

La comunicazione con i propri clienti tramite social rappresenta un mezzo molto efficace soltanto se rispetta due semplici regole: deve essere gestito da un professionista e/o deve utilizzare annunci a pagamento.

Gli annunci a pagamento sui social network hanno un impatto diverso, a seconda della categoria di prodotti o di servizi proposti. Le persone che trascorrono molte ore sui vari social cercano curiosità e informazione per trascorrere il tempo, per soddisfare la loro voglia di vedere e farsi vedere dagli altri: difficilmente faranno clic su un annuncio pubblicitario che non appaga questi loro desideri.

E’ molto difficile per un’azienda avere successo sui social media senza un minimo di investimento nell’acquisto di spazi pubblicitari oppure nella consulenza di un esperto social media manager.

 

Per quanto riguarda la comunicazione tramite social media affidata ad un esperto, è essenziale il ricorso a tecniche di copywriting ben specifiche: il professionista e l’imprenditore decidono gli argomenti di cui parlare stabilendo una specifica ‘scaletta’ di pubblicazione, tenendo conto delle abitudini dei propri clienti.

I contenuti dei post pubblicati sui social non devono far trapelare l’intento di vendere qualcosa: i fruitori dei social vogliono ricevere informazioni e curiosità da parte dell’azienda e non aprono l’app del social di turno per vedere se possono acquistare qualcosa.

Il post sul social deve stimolare la curiosità del lettore: è possibile parlare, ad esempio, di come si può risolvere un problema con il servizio o il prodotto dell’azienda, si possono suggerire soluzioni trovate da altri clienti grazie ai prodotti dell’azienda, è utile raccontare storie reali aziendali, sempre con l’intento dell’informazione.

I post sui social network non sono spot pubblicitari!

Faccio un esempio: un ristorante può raccontare di quell’evento dei giorni precedenti che ha coinvolto un gran numero di persone pubblicando foto dei piatti serviti e dell’allestimento della sala del ricevimento: questa forma di informazione, in realtà, è uno spot del locale senza essere percepito come tale.

Fare marketing senza dare la percezione di farlo!

Alle persone non piace che qualcuno cerchi di vender loro qualcosa, alle persone piace acquistare…

 

 

Ad maiora!

 

anche tu vuoi aumentare il numero dei tuoi clienti?

 

tag: Social Media aziendale, gestione social media azienda, gestire social media aziendale a roma, social media marketing a roma, social media manager a roma, pagine aziendali social network a roma, social network per aziende e professionisti, l’importanza dei social media per le aziende, come gestire i social di un’azienda.