In un anno di Covid-19 i comportamenti dei consumatori sono diventati sempre più digitali

In un anno di Covid-19 i comportamenti dei consumatori sono diventati sempre più digitali

Il distanziamento sociale, l’accresciuto numero di ore trascorso in casa e la ricerca di informazioni online hanno, di fatto, velocizzato l’adozione del digitale.

La pandemia Covid-19, come più volte abbiamo riportato in questo blog, ha cambiato molte abitudini delle persone: tra queste, alcune ‘spariranno’ alla fine della pandemia e altre ‘resteranno’ e faranno parte del quotidiano.

‘Per via delle incertezze portate dalla crisi e delle numerose normative in costante aggiornamento durante la pandemia, anche l’esigenza dei consumatori di accedere a informazioni in tempo reale è aumentata. Questo si è rivelato particolarmente vero per il settore retail poiché i consumatori cercavano informazioni locali sulle (ri)aperture dei negozi, sulle cose da fare o non fare nell’effettuare acquisti e anche sul “momento più tranquillo per andare a fare la spesa”. Questo significa che per i retailer aggiornare costantemente questo tipo di informazioni su tutte le proprie piattaforme digitali ora è più importante che mai. L’interesse di ricerca è aumentato in particolare per termini come “vicino a me” (“near me”), dal momento che gli acquirenti cercavano di soddisfare le proprie esigenze localmente, e per termini relativi alla riapertura dei negozi e alla ripresa dei servizi’. (Fonte: Google)

‘Le persone si sono rivolte ai canali digitali per coprire vari aspetti della propria vita, dagli acquisti all’istruzione ad altri scopi personali. Di conseguenza, il consumatore non si accontenta più dell’esperienza che gli veniva offerta prima e ha sviluppato una serie di aspettative. Per questo motivo e indipendentemente dal verticale o dalle dimensioni, tutte le aziende devono accelerare il proprio processo di adozione del digitale e adattare le loro operazioni alle attuali esigenze dei consumatori, offrendo loro l’esperienza che si aspettano. Le attività devono raggiungere la trasformazione digitale per restare al passo con i tempi Un nuovo report di McKinsey mostra che quasi tutte le organizzazioni, dalle aziende tradizionali alle startup, stanno riorientando i propri modelli di business per diventare più digitali, come conseguenza diretta dell’impatto del COVID-19 sul cambiamento del comportamento dei consumatori’. (Fonte: Google)

‘Il lavoro da remoto è un fenomeno destinato a durare. Anche se in molte aziende i dipendenti stanno gradualmente tornando a lavorare in ufficio (quando consentito dalle leggi statali locali e dalla situazione sanitaria corrente), ci si aspetta un aumento di strutture lavorative più flessibili, visto che il 23% dei lavoratori dichiara di voler lavorare da casa più spesso. Ciò significa che sta aumentando la necessità di digitalizzare le operazioni interne per garantire ai team la possibilità di continuare a lavorare da remoto. Questa tendenza, inoltre, ha fatto aumentare la domanda di attrezzature e tecnologie per l’ufficio a casa, come i software di videochiamate. Ad esempio, da gennaio abbiamo visto che il picco giornaliero di utilizzo di Google Meet, il cui uso è gratuito, è aumentato di 30 volte’. (Fonte: Google)

Ora è il momento giusto per ripartire da zero, cambiare direzione e trasformare i propri business adattandoli alle aspettative ed esigenze emerse in questo periodo (Google)

 

 

 

 

 

Please Post Your Comments & Reviews

by SEVENPIX.IT Studio - Scrivici! - Chiamaci!