Mai andare al supermercato quando si ha fame

Mai andare al supermercato quando si ha fame

Il marketing, sicuramente, condiziona la nostra vita quotidiana, ma esistono delle difese a disposizione del consumatore?

.

Chi conosce la sigla RTX9338PJS ? E’ uno spray in bomboletta utilizzato per diffondere l’odore della carne cotta al barbecue: spruzzato nei condotti di areazione o davanti al punto vendita di un fast food ha il compito di stimolare il nostro olfatto e, di conseguenza, il nostro appetito. L’odore di carne al barbecue, in realtà, dovrebbe essere quasi assente all’interno del locale, altrimenti ci sarebbero problemi alla canna fumaria, no? Non so se questo metodo è usato anche in Italia, ma, qualora lo fosse, è decisamente geniale.

Si avvicina l’ora di pranzo (o di cena) e, prima di rientrare in casa, facciamo un salto al supermercato: magari non abbiamo ancora deciso cosa mangiare, però iniziamo ad avere un cero appetito.

All’entrata del supermercato, di solito, troviamo il reparto frutta e verdura: pensiamo di comprare un po’ di verdura, magari una bella insalata già pronta con qualche pomodorino e una bella macedonia di frutta. Fin qui tutto bene, visto che stiamo scegliendo alimenti sani e gustosi.

Continuando il nostro ‘giro’ tra i vari reparti, ci imbattiamo nel bancone del pane: prendiamo qualche panino e, perché no, un bel pezzo di pizza… magari anche un po’ di quel pane con le olive o con le noci.

Il banco dei salumi nasconde un vero e proprio tranello: oltre ai vari tipi di insaccati troviamo dei piatti pronti: lasagne, peperoni, polpettone, zucchine grigliate. Non resistiamo, qualcosa dobbiamo mettere nel carrello.

Il nostro appetito aumenta, stimolato dalla vista delle cose che abbiamo comprato: dopo aver visitato il reparto dei surgelati e quello dei vini, andiamo alla cassa e paghiamo la nostra spesa.

Usciamo dal supermarket e ci assale un odore inconfondibile: il fast food!

Con l’appetito che ormai vince la sfida con la nostra razionalità, ci mettiamo in coda e prendiamo un panino, delle patatine ed una bevanda, consapevoli di non poter resistere fino a casa a quelli che sono divenuti veri e propri ‘morsi della fame’.

Cosa ha stimolato il nostro appetito in modo da renderlo insopportabile? Sicuramente la ‘vista’ di tante leccornie, ma, soprattutto, gli odori che abbiamo percepito.

Lo ‘scent marketing’ è utilizzato da moltissime aziende: l’odore di buono dei fast food si sente a decine di metri di distanza, il profumo del pane fresco ci avvolge e non ci molla finchè non ne acquistiamo un po’ ed i negozi di abbigliamento di certi brand annunciano la loro posizione all’interno dei centri commerciali.

Lo scopo dell’utilizzo degli odori da parte dei commercianti è molteplice:

  • Aumentare le vendite
  • Trattenere il cliente all’interno del punto vendita (all’aumentare del tempo aumenta la possibilità che il cliente spenda di più)
  • Migliorare l’esperienza del cliente nel punto vendita
  • Far ‘percepire’ la presenza del negozio all’interno di un centro commerciale, anche se il punto vendita non è in vista del cliente.

 

Ad maiora!

 

 

 

 

tag: marketing olfattivo, marketing olfattivo esempi, marketing olfattivo aziende, marketing olfattivo, diffusore esempi di marketing olfattivo, Mai andare al supermercato quando si ha fame, cosa significa acquistare in modo consapevole, acquisti consapevoli