Come possono continuare a lavorare le categorie della ristorazione in lockdown?

Come possono continuare a lavorare le categorie della ristorazione in lockdown?

Il lockdown ‘mirato’ stabilito per decreto dal governo rischia di mandare in rovina migliaia di attività legate alla ristorazione… qualche consiglio utile.

.

Nessuna attività può sopravvivere con gli aiuti dello stato. Le banche non rischiano i propri soldi prestandoli ad attività che considerano particolarmente a rischio. Ai clienti è fatto divieto, praticamente, di andare al ristorante o in pizzeria dopo le 18. Questa, in sintesi, la situazione che centinaia di migliaia di professionisti devono affrontare per continuare a vivere dignitosamente e per cercare di ‘salvare’ dalla chiusura totale la propria attività.

Il web marketing può aiutare in qualche modo le categorie colpite da quest’ultimo lockdown, anche se, naturalmente, la ‘velocità di reazione’ non è proprio una caratteristica del marketing digitale: per affermarsi online servono tempo, impegno e investimenti. Però in qualche modo può aiutare.

Mantenere i contatti con i propri clienti.

Questo è il punto focale: naturalmente non è possibile impegnarsi in questo momento per cercare di acquisire nuovi clienti, però possiamo sicuramente lavorare con coloro che clienti lo sono già. L’attività ha una lista di e-mail dei propri clienti (se non ce l’ha, inizi subito a stilarla)? Bene, allora è necessario fin da subito contattare i propri clienti ed informarli su tutti i servizi disponibili (consegna a domicilio a pranzo e a cena, ‘pacchetti’ completi, ecc.).

L’attività ha soltanto un elenco di numeri di cellulari derivanti dalle consegne a domicilio effettuate? Benissimo, inviamo un messaggio su WhatsApp a tutti i contatti!

E se il ristorante, la pizzeria, la pasticceria non ha nessun elenco dei contatti dei propri clienti?

Beh, c’è un errore di fondo: è necessario SEMPRE chiedere ai propri clienti di lasciare un proprio contatto. In questo caso, comunque, è possibile utilizzare i propri contatti privati: si invia un post contenente i servizi disponibili durante il lockdown su WhatsApp o per e-mail ai nostri amici chiedendo di inoltrarlo ai loro contatti.

 

Ad maiora!

 

 

anche tu vuoi aumentare il numero dei tuoi clienti a roma_rounded_corners

Please Post Your Comments & Reviews

by SEVENPIX.IT Studio - Scrivici! - Chiamaci!