SPID: sistema unico di identità digitale

SPID: sistema unico di identità digitale

Forse sono in molti a non sapere che dal 1° gennaio 2021 per accedere ai siti della pubblica amministrazione è obbligatorio utilizzare lo SPID.

.

L’accesso alle piattaforme della pubblica amministrazione quali, ad esempio, INPS e Agenzia delle Entrate, è ormai indispensabile per accedere alle informazioni riguardante la propria persona da remoto, evitando code e inutili perdite di tempo. Dal 1° gennaio 2021 l’accesso a queste piattaforme è impossibile se non si è attivato lo SPID, il sistema unico di identità digitale per l’accesso ai servizi della pubblica amministrazione.

Per entrare in possesso di questo metodo di riconoscimento digitale è necessario rivolgersi agli ‘identity provider’ (di seguito la lista completa), alcuni dei quali provvedono al ‘riconoscimento’ in maniera gratuita (Poste Italiane) ed altri previo pagamento.

La procedura è (quasi) semplice: occorrono un indirizzo e-mail, un numero di telefono cellulare, la tessera sanitaria ed un documento di riconoscimento. Dopo aver caricato i documenti richiesti ed aver compilato il modulo, è necessario procedere al riconoscimento vero e proprio, che può avvenire tramite webcam oppure recandosi fisicamente presso uno sportello fisico.

Una domanda, guardando l’elenco di seguito, nasce spontanea: perché lo Stato affida il riconoscimento per l’attivazione dello SPID ad aziende private e, in quasi tutti i casi, lo stesso è a pagamento?

 

Ad maiora!

 

 

anche tu vuoi aumentare il numero dei tuoi clienti a roma_rounded_corners

 

.

.

 

 

 

.

.

.

.

.

 

 

 

 

Please Post Your Comments & Reviews

by SEVENPIX.IT Studio - Scrivici! - Chiamaci!