Cos’è il Neuromarketing?

Cos’è il Neuromarketing?

Il neuromarketing è l’applicazione delle neuroscienze al marketing. Il neuromarketing include l’uso diretto di immagini cerebrali, scansioni o altre tecnologie di misurazione dell’attività cerebrale per misurare la risposta di un soggetto a prodotti, imballaggi, pubblicità o altri elementi di marketing specifici. In alcuni casi, le risposte cerebrali misurate da queste tecniche possono non essere percepite consapevolmente dal soggetto; quindi, questi dati possono essere più rivelatori dell’autodichiarazione sui sondaggi, nei focus group, ecc. Più in generale, il neuromarketing include anche l’uso della ricerca neuroscientifica nel marketing. Ad esempio, utilizzando fMRI o altre tecniche, i ricercatori possono scoprire che un particolare stimolo provoca una risposta coerente nel cervello dei soggetti del test e che questa risposta è correlata con un comportamento desiderato (ad esempio, provare qualcosa di nuovo). Si può dire che una campagna di marketing che incorpora specificamente quello stimolo sperando di creare quel comportamento incorpori il neuromarketing, anche se non è stato effettuato alcun test fisico sui soggetti per quella campagna. (fonte: neurosciencemarketing.com)

Dalla pagina Amazon del libro ‘Il codice della persuasione‘ di Christophe Morin: ‘Fin dall’alba dei tempi, gli umani cercano di influenzarsi a vicenda. Studiosi, accademici e ricercatori hanno formulato una infinità di teorie della persuasione, eppure si sprecano ancora miliardi di dollari per spot e campagne che non riescono a catturare l’attenzione e motivare all’azione. Attingendo a quasi vent’anni di ricerche sugli effetti dei messaggi pubblicitari sul cervello umano, Christophe Morin e Patrick Renvoisé presentano qui il modello completo della persuasione, basato sulle scoperte più recenti nel campo delle neuroscienze, nella psicologia dei media e nell’economia comportamentale. Sulle orme dei premi Nobel per l’economia Daniel Kahneman e Richard Thaler, gli autori rivelano che i messaggi persuasivi devono raggiungere anzitutto il cervello primitivo, la parte più antica dell’encefalo, che è anche quella dominante nel processo di persuasione. Morin e Renvoisé illustrano in termini semplici in che modo i messaggi persuasivi condizionano le funzioni principali del cervello, come l’attenzione, le emozioni, l’attività cognitiva e i processi decisionali. E soprattutto, svelano la NeuroMappa™: un semplice processo che permette di formulare messaggi in grado di persuadere chiunque, in qualsiasi luogo e momento. Ne “Il codice della persuasione” scoprirete: il funzionamento di due sistemi cerebrali in competizione, che gestiscono le nostre reazioni a ogni messaggio persuasivo: il sistema veloce 1 (primitivo) e il sistema lento 2 (razionale); gli unici 6 stimoli persuasivi che comunicano direttamente con il cervello primitivo; 4 passi per incrementare le possibilità di persuadere in modo sistematico; 6 elementi della persuasione e 7 catalizzatori della persuasione che illustrano i dati scientifici alla base della “chimica della persuasione”; oltre trenta case study che illustrano l’efficacia del modello; 300 citazioni scientifiche in sostegno della NeuroMappa™. La NeuroMappa™ (stampata sul retro di questa copertina) ha dimostrato di funzionare per molte aziende di successo: Siemens, TransUnion, Epson, GE, PayPal e tante altre. Con “Il codice della persuasione” imparerete a persuadere con successo usando un procedimento semplice ma efficace, basato su principi scientifici all’avanguardia’.

Ad maiora!

 

 

 

 

anche tu vuoi aumentare il numero dei tuoi clienti a roma_rounded_corners

.

 

 

 

 

tag: neuromarketing esempi, neuromarketing casi aziendali, neuromarketing cos’è, neuromarketing definition, neuromarketing sbocchi lavorativi, neuromarketing tesi, tecniche di neuromarketing

 

Please Post Your Comments & Reviews

by SEVENPIX.IT Studio - Scrivici! - Chiamaci!