Disponibilità di tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC)

Disponibilità di tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC)

Dal sito ec.europa.eu: ‘Le TIC influenzano la vita quotidiana delle persone in molti modi, sia al lavoro che a casa, ad esempio quando si comunica o si acquistano beni o servizi online. Le politiche dell’UE vanno dalla regolamentazione di intere aree come l’e-commerce al tentativo di proteggere la privacy di un individuo. Lo sviluppo della società dell’informazione è quindi considerato da molti come fondamentale per fornire le condizioni necessarie per promuovere un’economia moderna e competitiva. […] Le TIC sono diventate ampiamente disponibili al pubblico in generale, sia in termini di accessibilità che di costi. Un confine è stato attraversato nel 2007, quando la maggioranza (53%) delle famiglie nella UE-27 ha avuto accesso a internet . Questa percentuale ha continuato ad aumentare, superando i tre quarti nel 2012 e i quattro quinti nel 2014. Nel 2021, la quota di famiglie dell’UE con accesso a Internet era salita al 92 %, circa 20 punti percentuali in più rispetto al 2011.

[…] La percentuale più alta (99%) di famiglie con accesso a Internet nel 2021 è stata registrata in Lussemburgo e nei Paesi Bassi (cfr. grafico 2), mentre anche Finlandia, Irlanda, Danimarca, Spagna e Austria hanno riferito che il 95% o più delle famiglie aveva accesso a Internet . Il tasso più basso di accesso a Internet tra gli Stati membri dell’UE è stato osservato in Bulgaria (84 %). Tuttavia, la Bulgaria, insieme a Cipro, Romania, Grecia, Slovenia e Lituania, ha registrato una rapida espansione della percentuale di famiglie con accesso a Internet, con aumenti nell’intervallo di 15-20 punti percentuali tra il 2016 e il 2021. Non sorprende che la stabilità relativa sia stata registrato in diversi Stati membri in cui l’accesso domestico a Internet era già prossimo alla saturazione nel 2016, come Lussemburgo, Paesi Bassi e Danimarca. […] All’inizio del 2021, quasi nove persone su dieci (89 %) nell’UE, di età compresa tra 16 e 74 anni, hanno utilizzato Internet (almeno una volta nei tre mesi precedenti la data dell’indagine). Questa quota era almeno del 95 % in sei paesi, con i valori più alti registrati in Danimarca, Irlanda e Lussemburgo (tutti 99 %), seguiti da Finlandia e Svezia (entrambi 97 %). La quota più bassa è stata registrata in Bulgaria (75 %).

[…] Più della metà (57 %) delle persone di età compresa tra 16 e 74 anni ha utilizzato Internet per i social network (ad esempio, utilizzando siti come Facebook , Twitter, Instagram o Snapchat). Tra il 75 % e il 79 % delle persone in Finlandia, Malta, Ungheria e Cipro ha utilizzato siti di social network, con un picco dell’85 % in Danimarca, mentre è aumentato notevolmente in Islanda (93 %) e Norvegia (88 %). All’altra estremità della scala, c’erano due Stati membri dell’UE in cui meno della metà delle persone utilizzava tali siti, vale a dire la Germania (47 %) e la Francia (45 %)‘.

VAI ALL’ARTICOLO COMPLETO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

tag: tic tecnologie dell’informazione e della comunicazione, tecnologie dell’informazione, 10 tecnologie che miglioreranno la vita delle persone, digitalizzazione e tecnologia

 

Please Post Your Comments & Reviews

by SEVENPIX.IT Studio - Scrivici! - Chiamaci!