# Dopamina e shopping

Dopamina e shopping

La dopamina è il neurotrasmettitore che controlla il sistema della ricompensa e il centro del piacere nel cervello. È associata all’aspettativa ed è fondamentale nel cercare il comportamento di ricerca. Se stimolata, il livello generale di eccitazione aumenta l’intensità. La dopamina spinge ad agire. Nonostante la rapida soddisfazione che si può ricevere da un mi piace sui social media o dall’essersi accaparrati un acquisto scontatissimo svanisce rapidamente e il ciclo si riattiva. Più intenso di prima.
L’uso dei social media è una miniera di dopamina. La Società statunitense di strategie pubblicitarie ritmo One (ex Radium One) ha Condotto Uno Studio su un Campione di Consumatori Australiani ed e emerso Che OGNI Volta Che Si pubblica, si commenta, si condivide o si invia un invito on-line, si sta Creando un’ aspettativa. Si crea quindi un senso di appartenenza, migliorando il concetto di sé attraverso il consenso sociale. I feed di testo e di immagini sono strutturati come “pozzi senza fondo ” in modo che la vista di una pagina conduca all’altra così via all’infinito. Snapchat, per esempio, ha creato Snapstreak, che premia lo sfondo continuo di scatto fra gli utenti giorno dopo giorno.
La maggior parte dei siti di social media per ricompense sociali . Non sono solo un modo come ho detto , ma è anche un modo di pensare e vendere le informazioni‘. (Fonte: McKinsey)

Dopamina e marketing. Tutto ciò che è discutibile, può influenzare negativamente il nostro tempo e ancor più le nostre relazioni sociali ma come accade quando la droga entra nelle nostre abitudini di consumo ? Il comportamento ripetitivo è ovviamente gratificante per l’economia .
Non c’è niente di sbagliato nel piacere di arrivare cose nuove. In realtà, il cervello umano è strutturato per amare le novità. Purché vi sia un limite. Esistono startup controverse come la californianaDopamine Labs, specializzata in brain hacking . Dichiara di essere in grado difare aumentare la frequenza di utilizzo di qualsiasi app che sia sociale, shopping o gioco, stimolando i livelli di dopamina. In pratica gli algoritmi determinati dalla società promettono il coinvolgimento e la fidelizzazione degli utenti specifici i modelli delle neuroscienze.
Questo è basato su un approccio comportamentale che risponde agli esperimenti sui primi da laboratorio, per quanto riguarda la risposta automatica.Per l’uomo che si tratterebbe della Capacità da parte dei programmatori ditramutare Gli Stimoli in acquisti, posta, commenti o impegno (ingaggio), vengono dadi SI in gergo. I fondatori di Dopamine sostengono di riservarsi il diritto di negare il servizio una società specifica in ambito del gioco d’azzardo‘. (Fonte: McKinsey)

 

 

 

tag: dopamina e shopping, shopping compulsivo test, shopping compulsivo, come guarire dallo shopping compulsivo, shopping compulsivo cause, dipendenza da shopping online, shopping compulsivo psicologia, shopping compulsivo testimonianze

Please Post Your Comments & Reviews

by SEVENPIX.IT Studio - Scrivici! - Chiamaci!