Il telelavoro – Smart Working: quali benefici?

Il telelavoro – Smart Working: quali benefici?

Foto di Alterio Felines da Pixabay
I benefici del telelavoro?

  • Risparmio sui costi di locazione dei locali;
  • Aumento della produttività con il lavoro ‘a progetto’ anzichè ‘a ore’;
  • Libertà di lavorare durante l’orario preferito in funzione delle esigenze familiari;
  • Netta riduzione dei costi di spostamento in auto;
  • Riduzione dei costi di riscaldamento e di condizionamento degli uffici;
  • Riduzione del traffico nelle città.

In queste settimane di ‘segregazione’ forzata in casa (durante le quali, spero, tutti abbiamo compreso essere l’unico modo per contrastare questa epidemia mondiale di coronavirus), tantissime aziende, piccole e grandi, oltre alla pubblica amministrazione, stanno scoprendo l’utilità del telelavoro, dello Smart Working, del lavoro ‘da casa’ per limitare i danni economici derivanti dalla chiusura della sede lavorativa tradizionale.

Tantissime le categorie che possono trasferire il lavoro dei propri dipendenti presso le rispettive abitazioni: mi vengono in mente gli studi commercialisti, i programmatori, i grafici pubblicitari, i call center aziendali, chiunque svolga mansioni di segreteria, ecc.

In Italia il telelavoro è sempre stato visto dalla stragrande maggioranza degli imprenditori come un qualcosa di negativo, per lo più credendo che i lavoratori, non recandosi fisicamente sul ‘posto di lavoro’ possano fare i ‘furbetti’, lavorando meno di quanto dichiarato.

Il futuro del telelavoro – Smart Working in Italia

La sfiducia da parte di questi imprenditori, tra l’altro, è facilmente superabile assegnando ai dipendenti che lavorano da casa dei progetti a scadenza, ad esempio, anzichè ‘contare le ore’ lavorate in sede; tra l’altro, cambiando la retribuzione in funzione dei progetti portati a termine anzichè tenere conto soltanto le ore in cui il dipendente è fisicamente presente in azienda conduce decisamente verso un incremento della mole di lavoro svolto dal dipendente lasciando quest’ultimo comunque libero di lavorare che preferisce. Naturalmente, questo modo di lavorare non può andar bene per tutte le imprese…

Spero che alla fine di questa ‘quarantena’ molte aziende, tra quelle che stanno sperimentando il telelavoro, decidano di proporre ai propri dipendenti di continuare a lavorare da casa e che costoro, almeno, prendano in considerazione il fatto di lavorare con orari flessibili in funzione delle esigenze delle proprie famiglie.

Il telelavoro – Smart Working: quali benefici?

 

LEGGI ANCHE IL POST: ‘Come lavorare da casa – Organizzarsi per lo Smart Working’

RIGUARDO IL ‘LAVORO DA CASA’, LEGGI QUESTO INTERESSANTE ARTICOLO DI GOOGLE.

 

 

 

 

 

 

tag: Il telelavoro – Smart Working: quali benefici?, tele lavoro, telelavoro durante coronavirus, telelavoro in Italia, telelavoro e smart working, telelavoro e lavoro agile, telelavoro smart working in Italia, telelavoro vantaggi e svantaggi, telelavoro vantaggi, telelavoro esempio